Ti trovi in:

Domande frequenti

Accesso con SPID

Cos'è SPID?

SPID è il sistema di autenticazione che permette a cittadini ed imprese di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un'identità digitale unica.
Per informazioni su come richiedere e ottenere le tue credenziali SPID puoi consultare il seguente indirizzo: https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

Sono in possesso di un'identità SPID, devo comunque registrarmi al servizio?

Gli utenti in possesso di un'identità SPID possono accedere direttamente ai servizi a cui risultano già abilitati.

Registrazione al servizio Fisconline

Registrazione al servizio

Sono un cittadino, come posso accedere alla mia area riservata sul sito dell'Agenzia delle entrate?

L'accesso all'area riservata può avvenire tramite una delle tre modalità di identificazione e autenticazione previste per i servizi on line di tutte le Pubbliche amministrazioni - SPID, Carta di identità elettronica (CIE) e Carta Nazionale dei Servizi (CNS).
L'Agenzia delle entrate dal 1° marzo 2021 non rilascia più credenziali Fisconline ai cittadini così come previsto dal decreto semplificazione (DL 76/2020).

Sono un professionista o titolare di una ditta individuale (persona fisica titolare di partita IVA), non ho i requisiti per registrarmi al servizio Entratel, come posso accedere all'area riservata del sito e usare i servizi on line dell'Agenzia?

Le persone fisiche titolari di partita IVA possono accedere all'area riservata dell'Agenzia, scegliendo tra le seguenti modalità:

  • tramite SPID, Carta di identità elettronica (CIE) e Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  • registrandosi al servizio Fisconline:
    • "online" cliccando su Area Riservata nella home page del sito internet dell'Agenzia e selezionando quindi la voce Non sei ancora registrato?;
    • tramite l'App dell'Agenzia scaricabile dal sito internet dell'Agenzia o dai principali store;
    • recandosi personalmente, o delegando una persona di fiducia mediante procura speciale, presso un qualsiasi Ufficio dell'Agenzia, muniti di documento di riconoscimento.

Di cosa ho bisogno per effettuare la registrazione "online"?

Le credenziali per l'accesso, dal 1° marzo 2021, non possono essere rilasciate ai cittadini. Le richieste di registrazione di professionisti o imprese sia online che tramite l'App AgenziaEntrate prevedono che siano forniti alcuni dati relativi all'ultima dichiarazione dei redditi presentata.
Verranno fornite le prime 4 cifre del codice PIN e il numero identificativo della domanda di abilitazione, da stampare e conservare.
Entro 15 giorni il richiedente riceverà, al domicilio conosciuto dall'Agenzia delle Entrate, una lettera contenente gli elementi necessari a completare il codice PIN (ultime 6 cifre) e la password per il primo accesso (password iniziale).

Gli utenti in possesso di Carta Nazionale dei Servizi (CNS) attivata dall'ente emittente (esempio: Tessere Sanitarie con chip, emesse per conto delle Regioni) beneficiano di una procedura di registrazione semplificata e immediata: selezionando Area riservataAccedi a Entratel/FisconlineAccesso con smart card, il sistema, effettuati i necessari controlli sulla CNS inserita nell'apposito lettore, fornirà al richiedente il codice PIN completo e chiederà di scegliere una password personale.

Sono in possesso di una Smart Card che rispetta i requisiti della Carta Nazionale dei Servizi (CNS), devo comunque registrarmi al servizio?

Gli utenti in possesso di una CNS devono comunque registrarsi al servizio (vedi Di cosa ho bisogno per effettuare la registrazione "online"?) per ottenere la password di primo accesso e il codice PIN necessari per accedere ai Servizi Telematici dell'Agenzia delle Entrate.

Successivamente, si potrà accedere al servizio Fisconline utilizzando la propria Smart Card e digitando il PIN della Smart Card stessa o, in alternativa (es. in caso di accesso da un PC non dotato di apposito lettore), utilizzando il proprio codice fiscale, la password e il codice PIN di Fisconline.
Il Codice PIN, oltre che in fase di autenticazione ai Servizi telematici, potrà essere richiesto per funzioni di carattere dispositivo, come ad esempio la registrazione di contratti di locazione.

Ho problemi ad abilitarmi a Fisconline tramite Smart Card. Cosa devo fare?

Le possibili cause possono essere:

  • la Smart Card non è conforme allo standard CNS (Carta Nazionale dei Servizi);
  • l'utente non ha installato il modulo CSP (Cryptographic Service Provider).

In questo secondo caso occorre installare il modulo richiesto eventualmente scaricandolo dal sito Internet dell'ente che ha emesso la Smart Card.

Sono una persona fisica titolare di partita IVA, recandomi in ufficio ottengo subito l'abilitazione?

Si, la persona fisica titolare di partita IVA, che si reca personalmente ad un Ufficio Territoriale, riceve la prima parte del codice PIN e la password iniziale di accesso.
La seconda parte del PIN potrà essere prelevata direttamente dal richiedente, selezionando dalla home page del sito www.agenziaentrate.gov.it i seguenti link: Area RiservataNon sei ancora registrato?Registrazione a FisconlinePer coloro che hanno richiesto il PIN a un Ufficio e inserendo i dati contenuti nella stampa rilasciata dall'ufficio .

Sono una persona fisica titolare di partita IVA, mi vorrei registrare a Fisconline tramite il sito Internet. Il sistema mi chiede di inserire il mio reddito complessivo. Dove lo trovo?

Il reddito complessivo dichiarato in un anno (per esempio nel 2020) per l'anno di imposta precedente (nell’esempio, il 2019) si trova nel:

  • modello 730-3 (Prospetto di liquidazione), rigo 11, colonna 1;
  • modello Redditi PF (2020) Quadro RN (Determinazione dell'IRPEF), rigo RN 1, colonna 5.

Nel caso in cui sia stato presentato un modello 730 congiunto, occorre indicare il reddito complessivo dichiarato nell'anno (nel nostro esempio, il 2020) per l'anno di imposta precedente (nel nostro esempio, 2019) dalla persona - dichiarante o coniuge - che richiede la registrazione, ovvero nel: :

  • modello 730-3 (Prospetto di liquidazione), rigo 11, colonna 1 (dichiarante) o colonna 2 (coniuge).

Sono una persona fisica titolare di partita IVA, mi vorrei registrare a Fisconline tramite il sito Internet. Il sistema mi chiede di inserire il mio reddito complessivo, ma io l'anno scorso non ho presentato la dichiarazione dei redditi, ho solo il CU. Come faccio?

Se non è stata presentata la dichiarazione dei redditi, oppure se si è in possesso del solo CU, nel modulo online di registrazione si dovrà:

  • nel riquadro Modello, scegliere l'opzione Nessuno (compreso CU);
  • nel riquadro Presentata tramite, non selezionare alcuna voce;
  • lasciare in bianco il campo Reddito complessivo.

Sono una persona fisica titolare di partita IVA, come faccio a sapere a che punto è la mia richiesta di registrazione a Fisconline?

A seguito di richiesta del codice PIN da parte della persona fisica titolare di partita IVA, correttamente effettuata, l'utente può controllare lo stato della domanda di abilitazione interrogando la funzione Stato della richiesta del PIN presente sul sito dell'Agenzia.

Nella pagina visualizzata occorre inserire il proprio codice fiscale e il numero della domanda di abilitazione.

Nel caso la richiesta risulti rifiutata dal sistema, l'utente può inoltrare una nuova domanda di abilitazione:

  • on line (usando la funzione di Richiesta del PIN);
  • tramite uno degli Uffici Territoriali (nel caso l'utente abbia raggiunto il numero massimo di tre tentativi ammessi).

Se la richiesta risulta in corso di elaborazione, l'utente deve attenderne l'esito.

La richiesta del PIN è completata quando il sistema restituisce il messaggio che la comunicazione è stata spedita.

La seconda parte del codice PIN risulta inviata dall'Agenzia delle Entrate ma non mi è stata recapitata. Cosa devo fare?

Se sono trascorsi 15 giorni dalla data di richiesta di registrazione senza che sia stata recapitata la comunicazione con la seconda parte del PIN e la password, è utile accertarsi che il proprio domicilio fiscale sia aggiornato. Ci si potrà recare in uno degli Uffici Territoriali dove la comunicazione verrà ristampata: questa possibilità è riservata ai soli diretti interessati (la persona fisica titolare di partita IVA ovvero il rappresentante legale o negoziale per gli enti, associazioni e società). Non è previsto alcun tipo di delega.

Quando va utilizzato il codice PIN per utenti Fisconline

Il codice PIN è un codice composto da 10 cifre, strettamente personale; va conservato con cura e non ceduto a terzi.
Professionisti, imprese (e i cittadini che alla data del 1° marzo sono già in possesso delle credenziali Fisconline), possono usarlo, assieme alla password, per accedere all'area riservata del sito dell'Agenzia delle entrate e per confermare le azioni dispositive.
Il codice PIN, inoltre, viene richiesto in alcune funzionalità presenti all'interno dei prodotti software dell'Agenzia delle entrate scaricabili gratuitamente dal sito e preposti alla predisposizione ed all'invio dei file.
L'utente che accede all'area riservata con SPID, CIE o CNS, non ha necessità del codice PIN per l'autenticazione, può tuttavia farne richiesta mediante servizi presenti in area riservata, se intende fruire delle funzionalità all'interno dei prodotti software citati. Chi accede con SPID o con CIE deve preventivamente aver registrato e validato almeno un contatto nell'apposita sezione.

Torna all'indice

Come fare se

Ho ottenuto l'abilitazione ma il sistema non riconosce la password iniziale

La password iniziale deve essere digitata rispettando il formato maiuscolo/minuscolo in cui è stata fornita.

Ho dimenticato la password di accesso

Un utente che dimentica o smarrisce la propria password può ricrearne una nuova se ha conservato la comunicazione contenente la password di primo accesso (rilasciata al momento dell'abilitazione) e possiede il codice PIN. In questo caso, dalla funzione Accedi al servizio, presente nella sezione Area Riservata della home page del sito dell'Agenzia delle Entrate, può selezionare la voce Hai smarrito le credenziali? e quindi la funzione Ripristina password.

L'utente che si è registrato mediante CNS può recuperare le credenziali di accesso selezionando la voce Hai smarrito le credenziali? e quindi la funzione Ristampa del PIN.

In alternativa può recarsi presso un qualsiasi Ufficio Territoriale e richiedere il servizio Ripristino della password di accesso al servizio, utilizzando lo stesso modulo che si compila all'atto della richiesta di registrazione.

La password di accesso al sito dei Servizi Telematici risulta scaduta

La password di accesso ai Servizi Telematici, per motivi di sicurezza, scade dopo 90 giorni e se l'utente prova ad accedere con le proprie credenziali, il sistema richiederà automaticamente l'aggiornamento della password di accesso. Sarà quindi sufficiente digitare la vecchia password e inserire per due volte la nuova password.

Sono in possesso della password iniziale e del codice PIN, ma non riesco a ripristinare la password tramite la funzione Ripristina Password, anche se i dati inseriti sono corretti

Se sono un imprenditore o un professionista posso chiedere la disabilitazione dell'utenza e, successivamente, una nuova registrazione al servizio Fisconline. Ad ogni buon fine si ricorda che la registrazione al servizio Fisconline scade il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di ultima utilizzazione ovvero, nel caso in cui rimanga del tutto inutilizzato dopo l'assegnazione, scade il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello del rilascio.

Per i cittadini, dal 1° marzo 2021, non è possibile richiedere nuove credenziali Fisconline.

Dopo aver eseguito la procedura di ripristino password e aver visualizzato il messaggio "Password ripristinata con successo", al momento di accedere con la nuova password appare il messaggio "Credenziali invalide"

È possibile che si stia digitando la nuova password e/o il codice PIN in modo errato oppure che sia rimasta memorizzata nel proprio browser la password precedente. In questo ultimo caso, è necessario digitare manualmente la nuova password.

Ho smarrito l'intero codice PIN

È possibile recuperare l'intero codice PIN solo nel caso in cui la registrazione ai Servizi Telematici sia avvenuta tramite Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Gli utenti che accedono con SPID o CIE possono richiedere il codice PIN, la prima parte (prime 4 cifre) sarà esposta a video, la seconda sarà inviata all'indirizzo e-mail e/o al numero di cellulare registrati nella sezione "Contatti". Attenzione: nel caso in cui non sia stato registrato alcun contatto, il codice PIN non potrà essere recuperato per intero. Professionisti e imprese, in tutti gli altri casi, devono recarsi in un Ufficio Territoriale e chiedere una nuova registrazione (per i cittadini non è possibile, dal 1° marzo 2021, richiedere nuove credenziali Fisconline).

Ho smarrito la prima parte del codice PIN

Se la registrazione al servizio:

  • è stata effettuata online, si può ottenere la ristampa delle prime 4 cifre del codice PIN utilizzando la funzione Ristampa Prima parte PIN presente nella sezione Hai smarrito le credenziali?
  • è stata richiesta presso un Ufficio Territoriale, ci si deve recare presso qualsiasi ufficio, dove verranno ristampate le prime 4 cifre del PIN. È anche possibile inviare a mezzo PEC, alla Direzione provinciale di riferimento in base al domicilio fiscale (l'elenco degli indirizzi PEC delle DP è disponibile in questa pagina), la richiesta di ristampa firmata digitalmente dal richiedente.

L'utente che si è registrato mediante CNS può recuperare le credenziali di accesso selezionando la voce Hai smarrito le credenziali? e quindi la funzione Ristampa della prima parte del codice PIN

Ho smarrito la seconda parte del codice PIN

L'utente che si è registrato online, trascorsi 15 giorni dalla richiesta, può recuperare la seconda parte del codice PIN recandosi presso un qualsiasi Ufficio Territoriale dove verrà ristampata e consegnata al contribuente la relativa comunicazione: questa possibilità è riservata ai soli diretti interessati (la persona fisica ovvero il rappresentante legale o negoziale per gli enti, associazioni e società). Non è previsto alcun tipo di delega.

La stessa richiesta, firmata digitalmente dal richiedente, può essere inviata a mezzo PEC, alla Direzione provinciale di riferimento in base al domicilio fiscale (l'elenco degli indirizzi PEC delle DP è disponibile in questa pagina).

L'utente che ha richiesto l'abilitazione in ufficio (anche se la richiesta è avvenuta via PEC) può ristampare direttamente la seconda parte del codice PIN tramite la stessa modalità utilizzata al momento della registrazione cioè selezionando dalla home page del sito www.agenziaentrate.gov.it i seguenti link: Area Riservata Non sei ancora registrato?Registrazione a Fisconline Per coloro che hanno richiesto il PIN a un Ufficio e inserendo i dati contenuti nella stampa rilasciata dall'ufficio.

L'utente che si è registrato mediante CNS può recuperare le credenziali di accesso selezionando la voce Hai smarrito le credenziali? e quindi la funzione Ristampa del PIN

Ho smarrito la password iniziale

Nel caso in cui l’utente abbia dimenticato la propria “Password iniziale” può richiederla mediante la funzione Recupero della password iniziale purché abbia a disposizione il codice PIN e abbia registrato almeno un contatto nella sezione "Contatti".

Torna all'indice

Soggetti diversi dalle persone fisiche

Ho richiesto la registrazione a Fisconline per una società. Dove trovo la password di accesso all'area riservata?

Ai soggetti diversi dalle persone fisiche non viene assegnata alcuna password (ma solo il codice PIN) poiché queste effettuano l'accesso ai Servizi Telematici dell'Agenzia delle Entrate esclusivamente tramite persone fisiche, definite "Gestori incaricati" e "Operatori incaricati", espressamente delegate a operare in nome e per conto della società o dell'ente.

Quindi l'accesso all'area autenticata della società si deve effettuare con le credenziali personali di un incaricato, ovvero attraverso l'utenza (codice fiscale), la password e il codice PIN di un incaricato e selezionando come utenza di lavoro quella della società .

Se si è in possesso del codice PIN relativo alla persona fisica, nominata gestore o operatore incaricato, e non si ha il codice PIN relativo alla società (o ente o associazione), è possibile visualizzare le ricevute relative alla società (o ente o associazione)?

No, non è possibile. Il gestore o l'operatore incaricato dovrà accedere ai Servizi Telematici tramite le proprie credenziali, selezionare la funzione Scegli utenza di lavoro e quindi il codice fiscale della società che lo ha designato. A questo punto, il gestore o l'operatore incaricato per visualizzare le ricevute della società, dovrà selezionare la funzione Ricevute.

Come richiedere il PIN per la trasmissione del modello 770 del condominio?

Nel caso un utente sia in possesso del codice PIN, come persona fisica, per la trasmissione dei propri file (per esempio del modello Unico), non può trasmettere con tale abilitazione il modello 770 del condominio di cui è amministratore.

L'utente deve quindi richiedere la registrazione come "soggetto diverso dalle persone fisiche" per conto del condominio di cui è amministratore e nominarsi gestore incaricato.

L'amministratore, agendo come gestore incaricato del condominio, dovrà pertanto accedere con le proprie credenziali ed operare per conto del condominio, utilizzando l'apposita funzione Scegli utenza di lavoro.

Per una società abilitata non è stato inserito alcun gestore incaricato. Come procedo alla nomina di quest'ultimo telematicamente?

Il rappresentante legale, utilizzando le credenziali personali, deve accedere alla propria Area Riservata e seguire il percorso Profilo utenteFunzioni incaricati per Rappresentanti Legali. Dovrà, quindi, indicare il codice fiscale della società e cliccare su Invia. Successivamente, dovrà fare click sulla voce Nuovo gestore e inserire il codice fiscale del gestore incaricato. Fatto ciò, il nuovo gestore incaricato (che accederà con le proprie credenziali) avrà pieno accesso all'utenza della società.